All’anno prossimo?
Speaker

Maura Gancitano

Filosofa e Scrittrice
Tlon
Talk
Biografia
Bio
Scrittrice, filosofa, imprenditrice, consulente aziendale, fondatrice del progetto Tlon (casa editrice, libreria teatro, scuola di filosofia, agenzia di eventi). Conduce seminari, conferenze e dibattiti di divulgazione filosofica e formazione professionale in Italia e all’estero.
Ha pubblicato Malefica, trasformare la rabbia femminile (Tlon 2015) e con Andrea Colamedici Tu non sei Dio. Fenomenologia della spiritualità contemporanea (Tlon 2016), Lezioni di Meraviglia. Viaggi tra filosofia e immaginazione (Tlon 2017),  Le società della performance. Come uscire dalla caverna (Tlon 2018) e Liberati della brava bambina. Otto storie per fiorire (HarperCollins 2019).
Collabora con Linus e MinimaetMoralia.
Speaker
Tipologia
Keynote
Ora
10:15
Lingua
ita
Abstract

“.. Nessuno oggi può sfuggire davvero al paradigma culturale della performance […]”

E anzi spesso, per dimostrare di essere produttivi – e quindi di esistere – ci costringiamo a inventarci un progetto o produrre un contenuto nuovo.

Ci costringiamo alla produzione di quantità di contenuti, e quindi di performance, ma rischiamo di non meravigliarci più. Nonostante sia un momento straordinario in cui vivere, passiamo più tempo ad assistere alla messa  in scena della nostra vita o di quelle altrui, piuttosto che a meravigliarci di esse.

Come nel Mito della Caverna di Platone, in cui siamo imprigionati dalla nascita nel fondo di una grotta e siamo costretti, diretti al muro, a guardare solo le ombre di quello che succede nel mondo.

E invece è un momento straordinario in cui vivere, si diceva. Un momento in cui i Designer e non solo, prendendo coscienza di poter uscire dalla caverna, possono fare delle scelte che ci riportino alla vocazione e ci restituiscano il senso innato alla meraviglia rispetto ciò che ci circonda. Chissà che magari unendo gli strumenti che hanno i designer, all’autenticità e la meraviglia non si riesca a progettare un futuro duraturo che valga la pena di essere vissuto da tutti, nessuno escluso.